Premio "Città di Rosà" al CIF e all’Università La Rosa

pubblicato 15 gen 2012, 03:46 da Graziella Caddeo   [ aggiornato in data 15 gen 2012, 03:53 ]
IL GAZZETTINO.

Mercoledì- 11- Gennaio - 2012-

ROSÀ - Da una parte il doppio premio Città di Rosà, andato al Cif ed alla Università de La Rosa, dall'altra il bambino prodigio di 8 anni chiamato a suonare per festeggiare il 90° degli Istituti Pii e della scuola dell'infanzia. Presentato ieri dal sindaco Lanzarin il programma dei festeggiamenti del patrono di Rosà, Sant'Antonio Abate, anticipati a sabato con un consiglio comunale straordinario alle 18, seguito alle 20.45 dal tradizionale concerto in Duomo. «Quest'anno, per la 25a edizione del premio Città di Rosà si è deciso di premiare il Cif e l'Università la Rosa - ha detto il sindaco - la prima è una associazione molto presente nel territorio locale con iniziative sociali e culturali. La seconda è una esperienza, nata 17 anni fa, cui il Cif sta dando un notevole contributo, con docenti rosatesi, con oltre 120 iscritti che vengono fuori Comune, che ha aperto in questi anni orizzonti culturali sul territorio». Sabato l'amministrazione premierà anche esponenti del mondo economico, Euromeccanica Group, Tosingraf machinery, Aurora Lago parrucchiera, Essebi trasporti, Toniolo Michele Sas, Giuseppe Battocchio, con una menzione particolare per Fabio Bonamin e l'Antica Orologeria Parolin. Dopo il momento civile la festa si trasferirà in Duomo dove c'è molta attesa per l'esecuzione del giovanissimo violinista Valerio Scarano, di Brescia, accompagnato dall'orchestra di Padova e del Veneto. «Con questo giovane prodigio vogliamo festeggiare i 90 anni delle scuole d'infanzia e degli Istituti Pii» ha riferito Alfio Piotto. 
      Silvano Bordignon 
     
     

Comments